Medici, Infermieri e Strutture Sanitarie Pubbliche e Private sono obbligati a stipulare una polizza assicurativa di responsabilità civile professionale come regolamenta la nuova legge sulla Sicurezza delle cure in sanità (Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.64 del 17-03-2017).

L’Assicurazione professionale obbligatoria per tutti i liberi professionisti o dipendenti del settore sanitario sia pubblico che privato copre la Responsabilità Civile Professionale e/o la Colpa Grave.

In pratica la nuova Legge Gelli Bianco:
• Delimita la responsabilità sanitaria alla sola colpa grave per i sanitari che lavorano nelle strutture pubbliche e private.
• Coinvolge in prima battuta le strutture sanitarie in caso di responsabilità medica.
• Obbliga tutto il comparto a stipulare una polizza Rc professionale.
• Le linee guida e le buone pratiche diventano elemento essenziale per la valutazione della responsabilità.
• Azione diretta verso gli Assicuratori della struttura ospedaliera e/o dei sanitari.



GENOVA, TORINO, AOSTA, MILANO, VENEZIA, TRENTO, TRIESTE, BOLOGNA, FIRENZE, PERUGIA, ANCONA, L'AQUILA, CAMPOBASSO, ROMA, NAPOLI, POTENZA, BARI, CATANZARO, PALERMO, CAGLIARI, ROMA E PROVINCIA, LATINA E PROVINCIA, l’Assicurazione professionale obbligatoria IASO ti copre ovunque tu ti trovi!

PROTEGGI LA TUA ATTIVITA'


home_investment_list1

Tutela patrimoniale per il libero professionista

La polizza per la Responsabilità Civile professionale è dedicata ai professionisti che operano in libera prestazione. Sottoscrivendo la polizza giusta metti al riparo il tuo patrimonio personale in caso di cause civili e penali.

home_investment_list2

Copertura Colpa Grave per il dipendente

Cosa copre la Polizza?
La polizza tutela l'assicurato dalla responsabilità civile in conseguenza di danni causati a terzi nel caso di: -azione di rivalsa da parte dell’Ente di appartenenza (compreso danno d’immagine) -azione di surrogazione da parte dell’Assicuratore dell’Ente di appartenenza (nei casi di condanna per colpa grave) Altre estensioni di garanzia sono: -Copertura dell’attività intramoenia -Copertura dell’attività extramoenia

home_investment_list3

Retroattività e postuma

Oggi la totalità delle assicurazioni Rc Professionali per Medici è in regime "claims made": vuol dire che la compagnia interviene per gli errori professionali denunciati dal medico durante la vita della polizza. È chiaro che tra la prestazione medica e una eventuale richiesta di risarcimento possono passare anni. Quindi se oggi mi assicuro dovrò preoccuparmi di avere una adeguata retroattività così da coprire i fatti professionali di diversi anni addietro se questi dovessero generare una richiesta di risarcimento pervenuta al medico per la prima volta dopo la stipula della polizza.

STRUTTURE SANITARIE

L’articolo 7 della legge Gelli tratta in particolare la Responsabilità civile della struttura e dell’esercente la professione sanitaria:
1. La struttura sanitaria o sociosanitaria pubblica o privata che, nell’adempimento della propria obbligazione, si avvalga dell’opera di esercenti la professione sanitaria, anche se scelti dal paziente e ancorché non dipendenti della struttura stessa, risponde, ai sensi degli articoli 1218 e 1228 del codice civile, delle loro condotte dolose o colpose.

2. La disposizione di cui al comma 1 si applica anche alle prestazioni sanitarie svolte in regime di libera professione intramuraria ovvero nell’ambito di attività di sperimentazione e di ricerca clinica ovvero in regime di convenzione con il Servizio sanitario nazionale nonché attraverso la telemedicina.

3. L’esercente la professione sanitaria di cui ai commi 1 e 2 risponde del proprio operato ai sensi dell’articolo 2043 del codice civile, salvo che abbia agito nell’adempimento di obbligazione contrattuale assunta con il paziente. Il giudice, nella determinazione del risarcimento del danno, tiene conto della condotta dell’esercente la professione sanitaria ai sensi dell’articolo 5 della presente legge e dell’articolo 590 -sexies del codice penale, introdotto dall’articolo 6 della presente legge.

4. Il danno conseguente all’attività della struttura sanitaria o sociosanitaria, pubblica o privata, e dell’esercente la professione sanitaria è risarcito sulla base delle tabelle di cui agli articoli 138 e 139 del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, integrate, ove necessario, con la procedura di cui al comma 1 del predetto articolo 138 e sulla base dei criteri di cui ai citati articoli, per tener conto delle fattispecie da esse non previste, afferenti alle attività di cui al presente articolo.

5. Le disposizioni del presente articolo costituiscono norme imperative ai sensi del codice civile.

Come funziona?


Stipulare la polizza assicurativa è semplice e veloce, ma soprattutto sicuro: scarica il questionario, compilalo e inviacelo tramite e-mail, in modo da ricevere contatto e preventivo da parte di un nostro consulente, che ti assisterà in ogni step.

  • Scarica il questionario
    Scarica sul tuo computer il questionario relativo alla tua categoria professionale oppure per assicurare la tua struttura sanitaria.
    Scarica il questionario
  • Compila il questionario
    Compila il questionario in ogni sua parte: le informazioni fornite consentiranno ai nostri esperti di formulare un adeguato preventivo.
    Compila il questionario
  • Invia il questionario
    Inviaci il questionario tramite e-mail, in modo da ricevere contatto e preventivo da parte di un nostro consulente, che ti assisterà in ogni step.
    Invia il questionario

DOWNLOAD QUESTIONARIO

Accedi alla sezione Download e scarica il questionario inerente alla tua attività professionale o struttura sanitaria.

Vai alla sezione download

Proteggi la tua professione: con assicurazioneprofessionaleobbligatoria.it la tua attività è al sicuro e in linea con gli obblighi legislativi. Scegli affidabilità e competenza, scegli IASO.